Si intitola «Aquile randagie» ed è un film di Gianni Aureli sulla storia di un gruppo di scout che si ribellò al decreto di soppressione voluto dai fascisti. Ambientato durante il regime, nel film si parla di scoutismo clandestino e di resistenza, di ricerca costante della libertà e di coraggio, soprattutto nelle scelte.

Sarà trasmesso mercoledì 13 novembre 2019 alle 21 presso il Cinema Teatro Everest di San Casciano in Val di Pesa (costo del biglietto 5 euro).

Era il 9 aprile 1928 ed il regime fascista decise di sopprimere tutte le organizzazioni giovanili per confluirle nell’Opera nazionale Balilla, tra cui i gruppi di scout. Ma ce ne fu uno tra Milano e Monza che si ribellò e si rifiutò di consegnare le fiamme di reparto.

Durante la seconda guerra mondiale, quando il regime cadde ed il conflitto arrivò nella penisola, il gruppo di queste aquile randagie ebbe un ruolo fondamentale nella Resistenza e nella lotta partigiana.

La visione del film è fortemente consigliata a tutti, ma in particolar modo ai giovani affinché possano far tesoro della memoria e capire che solo il coraggio può creare un mondo migliore libero da ogni forma di discriminazione.

Leggi anche:  Pinocchio va ai mercatini di Natale e sbarca a Pergine Valsugana

E, a proposito di scout, il Gruppo Scout San Casciano I proprio quest’anno festeggia il suo 15esimo anno di attività. Per informazioni è possibile scrivere a scout@sancasciano1.it.