Musica, eventi, piatti a base del prodotto tipico, concorso dei rioni e della «Migliore zuppa di Cipolla di Certaldo».

Sono questi gli ingredienti di «Cipolla di Certaldo in sagra», la manifestazione enogastronomica iniziata ieri, venerdì 23 agosto, e che si concluderà domenica 1 settembre a Certaldo Alto.

Sulla terrazza panoramica dedicata a Ernesto Calindri, il Consorzio Produttori Agricoli di Certaldo, in collaborazione con Asev e con il patrocinio del Comune, organizza questa manifestazione per valorizzare l’ortaggio tipico certaldese, prodotto che è anche un presidio slow food. Una cipolla nota oltre i suoi confini fin dai tempi di Giovanni Boccaccio, che già nel Decameron lega il nome di Certaldo a questo prodotto. Ne esistono due varietà, seminate in periodi diversi dell’anno: la Statina che si consuma fresca nei mesi estivi, e la Vernina dal caratteristico sapore pungente, si trova da fine agosto per tutto il periodo invernale. La Statina è tonda, di colore viola chiaro, succosa, dolce e sapida. La Vernina è rosso intenso, leggermente schiacciata ai poli e ha un sapore pungente.

I concorsi culinari

Durante la manifestazione si svolgeranno anche due concorsi culinari. Il primo, aperto a chiunque voglia cimentarsi con i fornelli, si terrà domani, domenica 25 agosto alle 17.30 in piazzetta Branca, dove una giuria di esperti assaggerà e premierà la «Migliore zuppa di Cipolla di Certaldo». Per partecipare è necessario preparare una zuppa usando almeno un chilo di Cipolle di Certaldo e presentarsi sul posto entro l’orario stabilito; la partecipazione è gratuita, chi partecipa si impegna a cedere agli organizzatori tutti i diritti su uso di ricette, foto e filmati prodotti in occasione del concorso. Sabato 31 agosto, invece, sempre alle 17.30, i Rioni di Certaldo si confrontano nel «La contesa della Cipolla: il piatto vincente», competizione culinaria riservata ai sei rioni di Certaldo.

Leggi anche:  Subsonica: straordinario concerto a Prato GUARDA IL VIDEO

La sagra vera e propria è stata preceduta da una cena di beneficenza che si è tenuta ieri sera, giovedì 22 agosto, organizzata in collaborazione con il Consolato onorario della Repubblica di Moldova di Firenze e l’Associazione per la promozione degli scambi interculturali, il cui ricavato era destinato al paese di Puhoi, con il quale il Comune di Certaldo ha un patto di amicizia, e al Progetto Promova 2020.