Secondo fine settimana di novembre ricchissimo di appuntamenti sul territorio pratese. Cosa fare a Prato e provincia  questo weekend, sabato 9 e domenica 10 novembre? Ecco i nostri consigli.

Prato

  • Terra di Prato: Mercato produttori agricoli e filiera corta: come ogni sabato dalle 8 alle 13 appuntamento con il mercato di filiera corta, prodotti agricoli biologici dei nostri territori in piazza del Mercato nuovo.
  • Fiera del Libro e dell’Arte: domenica 10 dalle 9 alle 19 in piazza Lippi. Mostra mercato e libero scambio di libri antichi esauriti con un particolare riguardo al territorio e alla storia pratese, a cura dell’associazione culturale Asterisco dal 2011. Vi si possono trovare, inoltre, stampe, incisioni e disegni di cultura varia. La Fiera del Libro e dell’arte si evolve continuamente e ogni espositore cerca di portare piccoli tesori di bibliografia pratese come alcune cinquecentine o periodici dell’ottocento.
  • Fierucola delle bigonge: Consolidata iniziativa, il cui scopo è promuovere la conoscenza e l’uso di prodotti locali coltivati o trasformati secondo tecniche tradizionali e nel rispetto della natura. Accanto agli agricoltori trovano posto banchi di espositori che propongono opere del loro ingegno ottenute con l’utilizzo di materiali naturali. Da quindici a trenta banchi in base alla disponibilità di prodotti. Protagonisti della fierucola sono prodotti ecologici, biologici, biodinamici, naturali e artigianali, a km 0 e i prodotti tipici del territorio pratese. L’appuntamento è per domenica 10 novembre dalle 9 alle 19 in piazza Santa Maria in Castello, piazza Sant’Antonino e piazza Buonamici.
  • Fiera regionale ambulanti in centro: domenica 10 novembre 8.00 – 19.00. Numerosi ambulanti saranno presenti in varie piazze e vie del centro storico di Prato: Piazza San Marco solo lato edicola e viale piave fino via San Bonaventura
  • Prato Antiquaria: L’occasione ideale per calarsi nei saperi antichi di cui sono frutto gli oggetti esposti: piccolo antiquariato, collezionismo, vintage ricercato, arte e artigianato creativo. Circa una trentina gli operatori presenti: collezionisti, antiquari, produttori. Appuntamento domenica 10 dalle 10 alle 20 in piazza delle Carceri.
  • BiblioGame Days: alla Biblioteca Nord Peppino Impastato un pomeriggio con tanti giochi da tavolo, torneo di puzzle e torneo di Formula Dé, sabato 9 novembre dalle 15.30 alle 18.30.
  • Museo live: arte e musica si incontrano nella sale del Pretorio dove si esibirà il gruppo pratese “3Bien”, domenica 10 novembre alle 18.00. Concerto e visita alle collezioni inclusi nel biglietto d’ingresso.
  • Scarpirampi: Domenica 10 novembre si corre la “27a Scarpirampi”,  gara ciclo-podistica competitiva

Montemurlo e dintorni

  • La Festa dell’Olio di Montemurlo, giunta quest’anno alla sua 25esima edizione, si prepara ad accogliere i visitatori in questo primo fine settimana di eventi nel Borgo della Rocca. La festa è promossa dal Comune di Montemurlo, associazione il Borgo della Rocca e dal Comitato per la festa dell’Olio. Si parte domani mattina, sabato 9 novembre alle ore 11 alla Misericordia di Montemurlo (piazza Contardi) con l’inaugurazione della dodicesima mostra di pittura sul tema “Lavoro, arte, cultura”. La sera alle ore 21 al palazzetto dello sport di Oste (via Pantano) si svolgerà il “Gran Galà della Festa dell’Olio con “Espressioni artistiche”, lo spettacolo dei gruppi di ballo di Montemurlo, organizzato in collaborazione con Asd Corallo. Domenica 10 novembre la Festa si sposta nel borgo della Rocca, in piazza Castello, dove, fin dalle ore 9 si potranno trovare bancarelle con prodotti artigianali. Alle ore 10 da non perdere il Corso dell’assaggio dell’olio a cura di Giulio Bisaccioni dell’Associazione italiana conoscitori dell’Olio d’oliva e a seguire la visita guidata “A spasso nel borgo” alla scoperta delle bellezze artistiche e architettoniche del borgo antico di Montemurlo come la Pieve di San Giovanni Decollato e i giardini della Rocca, aperti in via straordinaria al pubblico. A pranzo si potrà scegliere tra il menù del frantoiano, pranzo tipico contadino nella Canonica della Pieve o le specialità del ristorante la Taverna della Rocca. Anche nel pomeriggio non ci sarà da annoiarsi. Si parte alle ore 14,30 con le danze orientali e del Sud Italia a cura dell’associazione Natya Gioia. Alle ore 15,30 si svolgerà la presentazione della riproduzione del Castello di Montemurlo in sughero, opera di Ferdinando Cerruto di Buonconvento. La giornata sarà chiusa dall’inaugurazione della mostra “Leonetto Tintori a Montemurlo” nell’ex Compagnia della Pieve di San Giovanni Decollato a cura di Cinzia Menichetti ed Elio Lombardo. Non tutti sanno, infatti, che Leonetto Tintori fu molto attivo sul territorio e negli anni Cinquanta affrescò una cappella, quella del “Transito di San Giuseppe”, nella chiesa del Sacro Cuore a Montemurlo (ultimo altare entrando a destra n.d.r.), dove tra l’altro è raffigurata una bellissima veduta del borgo della Rocca.
  • Convegno sui dispositivi anti-abbandono per i seggiolini in macchina. Dispositivi anti abbandono, l’obbligo entra in vigore da oggi. Un convegno a Montemurlo fa chiarezza. Appuntamento al teatro della Sala Banti sabato 9 novembre ore 9,30. La decisione ha creato confusione, perché in un primo momento informalmente il Ministero aveva diffuso la notizia che sarebbero stati rispettati i 120 giorni previsti dall’entrata in vigore del Decreto per permettere ai costruttori di dichiarare la conformità dei dispositivi e ai cittadini di poter accedere agli incentivi poi previsti dal DEF (30 euro a dispositivo)
Leggi anche:  Neve nella notte in Appennino: ecco il risveglio di Abetone

Carmignano

  • letture animate in Biblioteca. Sabato alle 16 da non perdere il laboratorio “Piccolo cerchio e un quadrato. Un cerchio e un quadrato giocano insieme: cosa nascerà dall’unione di forme e colori?”. L’iniziativa è rivolta ai bambini da 3 a 7 anni ed è curata da Teatro Metropopolare nell’ambito della rassegna “Avanguardie”, inserita nel programma “Un autunno da sfogliare”. Si ricorda che per l’occasione la Biblioteca di Seano sabato sarà aperta dalle 14 alle 19.
  • commemorazione ufficiale dei caduti di tutte le guerre: Nell’ambito delle celebrazioni del 4 novembre 1918, domenica 10 novembre si terrà la commemorazione ufficiale dei caduti di tutte le guerre. Alle 7.30 è previsto l’inizio delle celebrazioni ufficiali alla presenza delle autorità e delle associazioni d’arma. Il ritrovo è alle 7.30 in piazza V. Emanuele II, da lì è prevista la partenza per le frazioni per la deposizione delle corone ai vari monumenti dei caduti in guerra. Alle 10.30 in piazza V. Emanuele II alzabandiera e sfilata delle rappresentanze fino alla Chiesa di San Michele Arcangelo, con la fanfara dei bersaglieri. Alle 11 messa in suffragio dei caduti, alle 12 benedizione e deposizione delle corone nella cappella votiva e alle 13 pranzo sociale rivolto a tutti. Si ricorda che dalle 15.30 alle 18 sarà possibile visitare la storica cappella (a fianco della chiesa). A Comeana (nei pressi del Circolo  in via Macia 3) dalle 15 alle 19, apertura della mostra di ritrovati storico bellici a cura dell’associazione Frammenti di Memoria.
  • Colazione con gli Etruschi: Domenica 10 novembre al Museo Archeologico di Artimino dalle 10 appuntamento con la “Colazione con gli Etruschi”: in programma una visita al Museo e colazione per tutta la famiglia (costo 5 euro, prenotazione obbligatoria).
  • La soffitta in piazza: Come ogni seconda domenica del mese, domenica 10 a Seano torna il mercatino dell’usato e dell’artigianato “La soffitta in piazza” con bancarelle di “roba vecchia”, esposizione dei più svariati ninnoli recuperati da cantine e soffitte e stand con i prodotti dell’artigianato locale.

Poggio a Caiano

  • Fare, disfare.. è tutto un lavorare: Sabato prossimo, 9 novembre, tornano gli appuntamenti per i più piccoli di “Un autunno da sfogliare”. Nei locali della biblioteca F.Inverni di Poggio a Caiano, all’interno delle Scuderie Medicee, i ragazzi saranno chiamati a liberare la propria fantasia con le costruzioni in legno guidati dai celebri libri per l’infanzia di Bruno Munari.
    La rassegna dedicata alle letture, alle animazioni e ai passatempo per i bambini dai 3 ai 10 anni, con quello di sabato, sarà giunta al quarto appuntamento ( i prossimi si terranno sabato 16 e 23 novembre, per concludersi sabato 14 dicembre) riscuotendo, ogni volta, un grande successo.
    Per via dell’alto numero di adesioni è stato deciso di inserire, proprio a partire dall’appuntamento di sabato, la prenotazione obbligatoria così da permettere ai piccoli di trascorrere dei pomeriggi sereni e con la giusta attenzione. Per prenotare sarà sufficiente telefonare al numero della biblioteca 055-8701283 negli orari di apertura dal martedì al venerdì. È possibile prenotarsi per un solo incontro alla volta quello che si svolge nella settimana.

Vaiano

  • Partita preti contro politici in campo: Domenica alle 15.30 al campo della Briglia  torna con grande ironia e spirito sportivo torna, per il terzo anno consecutivo, la sfida calcistica tra la squadra dei preti della diocesi e quella degli amministratori e dei politici della Val di Bisenzio e di Prato. Quest’anno la novità non è di poco conto: il calcio d’inizio è affidato al vescovo Giovanni Nerbini: di buon grado si è prestato a supportare l’iniziativa che ha, prima di tutto, uno scopo solidale. Saranno raccolti fondi per sostenere la sezione pratese dell’Unione italiana ciechi.

Vernio

  • Festa del patrono: Festa del patrono sabato 9 novembre a Vernio, si festeggia San Leonardo con la presenza del Vescovo di Prato Giovanni Nerbini, che alle 18 presiede la Messa in onore del santo nella chiesa parrocchiale di San Quirico. Partecipano parroci locali, istituzioni civili, militari e rappresentanti dell’associazionismo. Dalle ore 20 nei locali di San Giuseppe ci sarà una cena a base di tortelli di patate a cura della parrocchia di San Quirico. È prevista un’offerta di 15 euro per persona, il ricavato sarà devoluto al miglioramento dei locali della parrocchia.

LEGGI ANCHE: TROVATO CADAVERE IN UN TORRENTE A PESCIA

GUARDA IL VIDEO: DRAMMATICA TROMBA D’ARIA A GENOVA

TORNA ALLA HOME