La Fondazione Parsec, con le sue due anima del Museo di Scienze Planetarie e del Centro di Scienze Naturali, partecipa in questi giorni al 29esimo congresso dell’Associazione Nazionale Musei Scientifici.

Il Parsec al congresso nazionale

La Fondazione Parse, con le sue due anima del Museo di Scienze Planetarie e del Centro di Scienze Naturali, partecipa in questi giorni al 29esimo congresso dell’Associazione Nazionale Musei Scientifici che quest’ anno si svolge a Chieti, al Museo Universitario dal 23 al 25 ottobre.

Serafina Carpino rappresenta la Fondazione ai lavori, organizzati dalle tre Università di Chieti, L’Aquila e Teramo sul tema L’accessibilità nei musei. Limiti, risorse e strategie.

Protagonista stamani

Questa mattina proprio il Museo di Scienze Planetarie racconta il progetto che quest’anno ha coinvolto ragazzi e giovani adulti con lo spettro dell’autismo e che è stato realizzato in stretta collaborazione con la Fondazione Opera Santa Rita.

Il tema scelto per il congresso, l’accessibilità nei musei, è costantemente oggetto di ricerca e dibattito in ambito nazionale ed internazionale. Proprio quest’anno, a Kyoto, durante la General Conference dell’ICOM verrà presentata la nuova definizione di museo, che vede, accanto agli impegni tradizionali, rafforzato il ruolo sociale dei musei come luoghi di incontro, scambio, dialogo e dibattito tra diverse persone, comunità, culture, forme di apprendimento e formazione.

Leggi anche:  Cosa fare a Prato e provincia: gli eventi del weekend (9 – 10 NOVEMBRE)

LEGGI ANCHE: MUORE DI MENINGITE, PARLA UNA DONNA CHE AVEVA VISTO LA 64ENNE IL GIORNO PRIMA