Giovedì 5 settembre alle 21.15 nella sala del Consiglio comunale di Vaiano presentazione del libro “L’agguato” di Ciro Becchimanzi.

L’agguato, presentazione libro

Si intitola L’agguato ed è la storia, scritta da Ciro Becchimanzi, dei 29 partigiani impiccati a Figline di Prato.

Giovedì 5 settembre a Vaiano, nella sala del Consiglio comunale (ore 21.15), l’assessore alla Cultura Fabiana Fioravanti e la direttrice della Fondazione CDSE Alessia Cecconi presentano con la partecipazione dell’autore questa storia che ripercorre la storia di quel giorno, proprio il 5 settembre 1944.

La trama

I partigiani della Brigata Buricchi ricevono l’ordine di scendere a Prato perché le truppe alleate sono alle porte. Ormai a pochi chilometri dalla città vengono attaccati dai tedeschi. I grosso della brigata riesce a fuggire, ma una trentina di uomini, quasi tutti giovanissimi, vengono catturati e giustiziati nel piccolo borgo di Figline. Ci fu una soffiata? C’era una spia? Il percorso non era quello giusto? Il racconto si dipana anche attraverso la testimonianza di alcuni sfollati, costretti dai tedeschi ad assistere all’eccidio. Una storia vera, ricostruita attraverso i pochi scritti lasciati dai testimoni diretti e indiretti.

Leggi anche:  Torna la Biciclettata della Salute, attesi migliaia di pistoiesi

Biografia

Ciro Becchimanzi, giornalista pubblicista, vive a Prato da 30 anni e lavora a Firenze in Consiglio regionale. La serata è promossa dal Comune di Vaiano, dalla Fondazione CDSE e dall’ANPI nell’ambito del programma finanziato dalla Regione Toscana Presìdi di memoria creativa.

LEGGI ANCHE: CADE DAL SECONDO PIANO CERCANDO DI RIENTRARE IN CASA, E’ GRAVE

LEGGI ANCHE: SITO PISTOIA CAPITALE EUROPEA CON LINK HARD