Sabato 2 febbraio torna la rassegna di letteratura “Autori di oggi, capolavori di ieri”, organizzata dai Comuni di Poggio a Caiano e Carmignano – in collaborazione con il Polo Museale della Toscana, la Pro Loco di Poggio A Caiano, la  Pro Loco di Carmignano e la Tenuta di Artimino – e curata da Carla Lomi.

Autori di oggi, capolavori di ieri

La rassegna, giunta alla sua quinta edizione, si articola come sempre in diversi incontri, tutti a ingresso gratuito, durante i quali poeti e scrittori contemporanei di fama indiscussa presentano in modo originale l’opera che più hanno amato. Saranno loro a farci entrare in punta di piedi all’interno dei mondi che questi romanzi custodiscono e tramandano di generazione in generazione. Ad ospitare la rassegna saranno i luoghi più suggestivi delle colline medicee: le Ville di Poggio a Caiano e di Artimino, dichiarate dall’UNESCO “Patrimonio dell’Umanità”, le Scuderie Medicee di Poggio e la chiesa di San Michele a Carmignano.

Quinta edizione

“Torna per il quinto anno consecutivo ‘Autori di oggi, capolavori di ieri’, con un programma sempre più ricco e di alto livello, frutto della preziosa e proficua collaborazione tra i Comuni di Carmignano e Poggio a Caiano – spiega l’assessore alla Cultura del Comune di Carmignano Stella Spinelli -. In programma sei incontri dedicati alla letteratura, durante i quali gli autori invitati non presenteranno i propri libri ma parleranno degli autori che più amano. A questi si aggiunge un appuntamento sui generis: l’8 giugno arriverà infatti nella Chiesa di San Michele Massimo Cacciari, che non presenterà un capolavoro di ieri, ma offrirà un’intensa riflessione filosofica della Visitazione del Pontormo. Un rassegna dall’alto valore culturale, capace di emozionare, far riflettere e informare; un raggio di luce e un importante momento di crescita in un periodo buio. Invito quindi la cittadinanza a partecipare ai sette appuntamenti, che ricordo sono gratuiti e aperti a tutti”.

La scommessa

“Autori di oggi, capolavori di ieri” è partita cinque anni fa come una scommessa – aggiunge l’assessore alla Cultura del Comune di Poggio a Caiano, Giacomo Mari -, la conferma che avevamo avuto una giusta intuizione è stato il riscontro di pubblico che abbiamo avuto anno dopo anno. Forse a testimoniare che è forte il bisogno della comunità di fermarsi per concedersi il tempo di un approfondimento su opere che sono dei classici capaci di parlare all’uomo di ogni epoca, quindi, a ciascuno di noi. Queste opere e gli scrittori contemporanei che le rileggono ci permettono punti di vista laterali sul testo ma anche sul mondo. Quest’anno, non a caso, tra i grandi autori, abbiamo anche un economista, Stefano Zamagni, che ci aprirà nuovi scenari di riflessione”.

A conferma di quanto sia cresciuta negli anni “Autori di oggi, capolavori di ieri”, superando di molto i confini locali, questa edizione 2019 si è arricchita anche del patrocinio del Centro studi “La permanenza del Classico” dell’Università di Bologna.

“Non siamo i soli a presentare questa formula che vede al centro scrittori contemporanei che presentano i libri che hanno amato – precisa la curatrice della kermesse Carla Lomi – ma possiamo rivendicarne il primato. Ringrazio i Comuni di Carmignano e Poggio per la collaborazione messa in atto che ha permesso di creare un clima di passioni condivise come dimostrano i risultati di partecipazione ottenuti dalla rassegna. I classici hanno una grande ambizione, quella di raggiungere le cose che contano (la vita, l’amore, la morte, il dolore..) con parole sempre attuali e universali. Avvicinarsi a queste opere, dunque, significa dimenticare per un po’ la dimensione quotidiana per tornare a considerare la nostra storia in un ambito più vasto che è quello che ci accomuna all’umanità intera”.

Leggi anche:  Sicurezza stradale, 150 i controlli svolti a Poggio a Caiano

Sandro veronesi ad Artimino

Ad inaugurare la rassegna sarà lo scrittore Sandro Veronesi che sabato 2 febbraio alle 17 nella splendida cornice della Villa Medicea La Ferdinanda di Artimino proporrà una rilettura di un grande capolavoro di ieri: “Cuore di tenebra” di Joseph Conrad. Il 23 febbraio l’appuntamento è alla Villa Medicea di Poggio a Caiano (ore 17): Milo De Angelis rileggerà uno dei capolavori della letteratura latina, il “De rerum natura” di Lucrezio. Le letture saranno affidate a Viviana Nicodemo. Si prosegue poi sabato 9 marzo (ore 17) alla Villa Medicea La Ferdinanda di Artimino: la scrittrice Chiara Valerio, supportata dalle letture di Elisabetta Santini, presenterà il romanzo “Memorie di Adriano” di M. Yourcenar.

Gli appuntamenti successivi

Seguono poi tre appuntamenti tutti alla Villa Medicea di Poggio a Caiano: il 30 marzo sarà la volta dell’autrice di oggi Ginevra Bompiani che rileggerà uno dei primi testi narrativi della storia della scrittura, ossia “I poemi di Gilgamesh”. Sabato 13 aprile Alberto Casadei reinterpreterà uno tra i libri di poesia più importanti nell’Italia del Novecento, “Occasioni” di Eugenio Montale. Le letture sono di Monica Menchi. La rassegna proseguirà poi subito dopo la pausa di Pasqua, il  4 maggio, e sarà incentrata sul romanzo di successo “Robinson Crosue” di Daniel Defoe. A reinterpretarlo l’economo Stefano Zamagni, supportato dalle letture di Moreno Fabbri.

Si chiude con Cacciari

Chiude la rassegna un evento straordinario: sabato 8 giugno alle 21 nella Chiesa di San Michele Arcangelo arriverà il filosofo Massimo Cacciari, che offrirà un’intensa e profonda illustrazione della Visitazione del Pontormo ospitata nella chiesa di Carmignano. Un’occasione per contemplare con più consapevolezza un capolavoro artistico profondamente radicato nel nostro territorio, ma che è patrimonio dell’umanità. Come definito dalla curatrice della rassegna Carla Lomi “Un quadro vivente di figure che si incontrano, immerse nei misteri della vita che ancora ci fanno riflettere e trasalire di gioia con la loro umiltà e suprema bellezza”. Per l’occasione Cacciari presenterà il suo libro “Generare Dio”, edizioni Il Mulino.

Per informazioni è possibile contattare l’Ufficio Cultura del Comune di Carmignano (cultura@comune.carmignano.po. it 055 8750231) e quello del Comune di Poggio a Caiano (ufficio.cultura@comune. poggio-a-caiano.po.it 055 8701280).

LEGGI ANCHE: GINECOLOGA SOSPESA, PARLANO LE PAZIENTI.