Un anno importante per il Liceo Artistico di Porta Romana. L’istituzione compie 150 anni. L’ex Istituto d’Arte ora Liceo Artistico di Porta Romana e Sesto Fiorentino è una delle eccellenze del percorso di istruzione per i giovani che desiderano una formazione artistica.

Il Liceo artistico festeggia 150 anni

Dal 9 al 13 aprile 2019 una serie di eventi, incontri, laboratori, mostre, installazioni e performance coinvolgeranno Firenze e tutta la cittadinanza per celebrare insieme al dirigente scolastico, ai docenti e agli studenti, questo importante anniversario.

Con una storia non comune questo Istituto, dove tanti protagonisti dell’arte contemporanea e del mondo della moda hanno studiato e hanno percorso i primi passi nella magia artistica, si racconta con un evento che sarà anche occasione di elaborazione e progettualità per gli studenti.

Il programma

Una settimana di festose iniziative per ricordare e apprezzare la presenza costante di questa istituzione sul territorio fiorentino e il suo ruolo educativo nel panorama delle offerte nel settore artistico. Con lo stile unico che contraddistingue il Liceo Artistico di Porta Romana in tutte le occasioni, è previsto un ricco programma che si svolge in varie sedi. I festeggiamenti avranno inizio martedì 9 aprile alle  16 in Aula Magna con la presentazione del libro “I laboratori dell’Istituto d’Arte di Porta Romana, 150 anni di formazione artistica a Firenze 1869 – 2019” di Laura Felici, Edizioni Edifir, promosso da Oma.

Leggi anche:  Fim Cisl Trigano, si continua a trattare: 61 contratti che scadranno ad agosto

Il 10 aprile, dalle ore 10.00, nel Salone dei Cinquecento in Palazzo Vecchio, avverrà l’inizio delle Celebrazioni dei 150 anni con una presentazione dell’Istituto da parte del dirigente scolastico Laura Lozzi. All’evento interverranno il Sindaco di Firenze; la vicesindaca e assessore all’Educazione, università e ricerca; la presidente della Commissione Cultura e Sport, il Presidente del Consiglio Regionale della Toscana; Flaminia Giorda, dirigente tecnica del Miur; dottor Ernesto Pellecchia, Direttore generale Usr Toscana; professoressa Simonetta Soldani, docente di Storia contemporanea, Dipartimento Sagas, Unifi; dottoressa Maria Maugeri, funzionario storico dell’arte della Soprintendenza Archeologica, Belle Arti e Paesaggio per la Città Metropolitana di Firenze e le province di Pistoia e Prato.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: Colle dedica una serata a due grandi artisti