Mercatone uno, i mobili già pagati di 20mila clienti  non saranno mai consegnati, come riportano i nostri colleghi del Giornale di Treviglio. Per un esercito di consumatori in tutta Italia l’unica soluzione è ora quella di insinuarsi nel fallimento. Federconsumatori: “Una vergogna nazionale”.

Mercatone uno, i mobili pagati non saranno costruiti

L’annuncio, drammatico, è di mercoledì, quando  il curatore fallimentare dell’azienda Marco Angelo Russo ha dichiarato “lo scioglimento dei contratti pendenti” della società con i consumatori, scioglimento autorizzato dallo stesso Tribunale che sta seguendo il fallimento.

In sostanza, i mobili ordinati e in molti casi anche già parzialmente pagati nei mesi scorsi dai consumatori non saranno mai consegnati. E nemmeno fisicamente costruiti. Shernon – la società che avrebbe dovuto salvare Mercatone Uno dalla crisima che alla prova dei fatti ha maturato debiti per cento milioni in dieci mesi ed è  poi fallita –  non ha potuto  acquistare nemmeno le materie prime necessarie.