Come si apprende dal Corriere Fiorentino i genitori della scuola Vittorio Veneto di Firenze sono in rivolta dopo aver scoperto, con una visita a sorpresa, che nel centro cottura che prepara i pasti per la scuola dei figli sono stati trovati dei topi.

Topi nel centro cottura della scuola: la scoperta dei genitori

Al centro della rivolta è finito il centro cottura che produce pasti per la scuola Vittorio Veneto, ma anche negli istituti Pestalozzi, Serristori e Cairoli.

L’azienda che lo gestisce è la Dussmann Service del bergamasco già in passato finita nell’occhio del ciclone per altri problemi. L’azienda (che ogni giorno in tutta Italia somministra più di 36 milioni di pasti e che è pluricertificata per la qualità dei servizi offerti), è finita sotto accusa dopo una visita a sorpresa di una mamma nell’istituto di via di San Giuseppe per una ispezione nei locali in cui vengono conservati i prodotti da cucinare e servire a 900 bambini.

Genitori in rivolta

All’interno del centro cottura la mamma non avrebbe trovato solo topi ma anche stoviglie sporche, scarsa igiene in generale, e sugli scaffali alcuni pacchi di pasta con la marca «Pasta toscana» e che sarebbe prodotta nel Ferrarese.

Leggi anche:  Ecosostenibilità e Plastic Free: soluzione sicura e innovativa

Insomma per la mamma un vero e proprio incubo che in pochi minuti con le foto scattate avrebbe fatto il giro delle chat delle mamme. I genitori si dicono sconvolti e si riuniranno per decidere quali azioni intraprendere.

La Dussmann è la società che ha vinto anche per il 2020 il bando per la nuova gestione dei pasti nelle scuole fiorentine.

Il comune

Intanto dal Comune di Firenze fanno sapere però che ai loro uffici non è arrivata alcuna segnalazione dai genitori (la prima cosa da fare in questi casi così da consentire un sopralluogo e analisi) e che dai controlli effettuati dal Comune proprio la scorsa settimana non sono emerse criticità al centro cottura.

LEGGI ANCHE: EX MOGLIE E COMPAGNIA SI METTONO D’ACCORDO PER ROVINARGLI LA VITA