E’ l’appello lanciato dal capogruppo leghista di Calenzano Daniele Baratti: “Il Comune faccia una campagna di sensibilizzazione contro l’abbandono degli animali”.

Abbandono animali

L’ amministrazione si attivi per effettuare una campagna di sensibilizzazione contro l’abbandono degli animali, questa è la proposta che porterà la Lega durante il prossimo consiglio comunale. E’ questo in sostanza l’appello lanciato dal capogruppo in consiglio comunale a Calenzano per la Lega Daniele Baratti.

La campagna

“La campagna che vuole lanciare la Lega denominata #ionontiabbandono – spiega il capogruppo leghista Daniele Baratti – nasce dalla volontà di scoraggiare i proprietari di animali domestici ad abbandonarli, in particolar modo prima delle partenze per la vacanze estive, momento in cui questo fenomeno raggiunge il picco. L’abbandono degli animali è una piaga prima culturale e poi sociale”.

La legge

In Italia l’abbandono è vietato i sensi dell’art. 727 del codice penale, che al primo comma recita: “Chiunque abbandona animali domestici o che abbiano acquisito abitudini della cattività è punito con l’arresto fino ad un anno o con l’ammenda da 1.000 a 10.000 euro.”
La Dichiarazione universale dei diritti dell’animale sancisce all’art. 6 che «L’abbandono di un animale è un atto crudele e degradante».

Leggi anche:  Marco Fattorini saluta la Val di Bisenzio - GUARDA IL VIDEO

I risultati utili

Nonostante si sia ancora lontani dal debellare il problema, le campagne di sensibilizzazione contro l’abbandono degli animali iniziano a sortire il proprio effetto.

“Mediante questa mozione, conclude Baratti, si impegnerà il Sindaco ad avviare sul territorio di Calenzano una campagna contro l’abbandono degli animali utilizzando l’hashtag #IONONTIABBANDONO. Altresì, a prevedere l’affissione di manifesti in alcuni punti della città e l’utilizzo di internet e dei canali social con lo scopo di sensibilizzare l’opinione pubblica verso questo fenomeno”.

LEGGI ANCHE: TRAGEDIA SFIORATA ALL’INDICATORE