“Sto lavorando a questo progetto – prosegue – dalla scorsa legislatura, con costanza e determinazione”

“La messa in sicurezza e il potenziamento di Peretola non sono in contraddizione con lo sviluppo dell’aeroporto Galilei. Come sanno anche le pietre, mi sono battuto in prima persona per la nascita di una società unica Pisa–Firenze che è l’unico vero elemento dinamico e di cambiamento registrato dal sistema aeroportuale toscano. E che ha effetti per tutto il Centro Nord, come si può leggere anche sulle cronache bolognesi”. Così il presidente della Regione Toscana, Enrico Rossi, sul futuro degli scali toscani.

“Sto lavorando a questo progetto – prosegue – dalla scorsa legislatura, con costanza e determinazione. Dopo la società unica porteremo a termine i nostri progetti per raggiungere in Toscana quota 11,5 milioni di passeggeri, per i quali sono necessari la crescita di entrambi gli scali e il potenziamento delle connessioni tra Pisa e Firenze all’interno di una strategia comune. Qualunque dichiarazione a me attribuita strumentalmente per triviale campanilismo non ha per me alcun valore. Ai consiglieri di Forza Italia – conclude – dico di non sperperare il proprio tempo libero, per quanto abbondante”.