È stato approvato ieri, con 12 voti a favore e 1 voto contrario, il bilancio preventivo 2019/2021 del Comune di Calenzano, caratterizzato dal mantenimento dell’alto livello dei servizi, con particolare attenzione ai servizi alla persona e a quelli destinati alle categorie più deboli, e da consistenti investimenti.

Bilancio di previsione: Calenzano punta ai servizi ai cittadini in difficoltà

Riccardo Prestini

“Anche quest’anno manteniamo invariate, per il sesto anno consecutivo, tariffe e tributi – ha commentato l’Assessore al Bilancio Riccardo Prestini -, pur continuando ad offrire servizi di qualità, manutenzioni e nuove opere pubbliche. Questo grazie al contenimento della spesa corrente, al recupero dei tributi pregressi, che ci consente di recuperare quasi 2 milioni solo per il 2019, alla capacità di attrarre finanziamenti esterni”.

Gli investimenti per il prossimo triennio ammontanto a 20 milioni da parte del Comune e 17 milioni da parte della Calenzano Comune Srl, società interamente partecipata dal Comune; 37 milioni complessivi nel triennio.

In particolare i progetti riguarderanno l’edilizia scolastica, 4,4 milioni per l’avvio dei due nuovi plessi in località Dietropoggio e La Fogliaia; la mobilità, 2,7 milioni per nuovi tratti di pista ciclabile e manutenzione delle strade; verde e parchi per 1,4 milioni; 5 milioni per il nuovo collettore fognario di Settimello, interamente finanziato da Autostrade per l’Italia, per il quale sarà avviata la gara di appalto all’inizio del nuovo anno; la riqualificazione di via Bellini, 400mila euro; la nuova piscina olimpionica, un investimento di 6 milioni di euro, di cui 1,4 milioni a carico del Comune, in parte coperti dalla permuta della vecchia scuola materna di Settimello; 1 milione per la nuova sede della Polizia Municipale; la convenzione e l’inizio dell’iter per la nuova pista ciclabile da Carraia al capoluogo, interamente finanziata da Autostrade per l’Italia.

“È un bilancio sano – ha concluso Prestini – che rispetta gli equilibri, senza utilizzare risorse straordinarie per spese correnti. È un bilancio in cui si leggono chiaramente quelle che sono le risorse disponibili e il modo in cui si intende impiegarle, tenendo sempre presente quello che è il ruolo di Calenzano, quello di una cittadina dinamica, moderna e accogliente, in cui i cittadini hanno un’elevata qualità della vita e in cui le tasse e le tariffe comunali sono applicate con equità”.

LEGGI ANCHE: CLOE, LA DODICENNE DI CALENZANO CHE RECITA ACCANTO A PAOLA CORTELLESI.