La campagna elettorale è alle spalle, ma le idee non possono fermarsi; prende quindi il via un laboratorio politico permanente per Campi Bisenzio, sulla scorta dell’esperienza dell’Officina delle Idee.

Un laboratorio politico-programmatico

A lanciare l’idea è il sindaco di Campi Emiliano Fossi

“È improrogabile il tempo del dialogo. Di un dialogo costruttivo, di un confronto autentico, capace di coinvolgere e ascoltare, di dare voce a tutti coloro che si ispirano ai valori fondamentali del centrosinistra”

“Abbiamo quindi maturato la convinzione che sia doveroso rinnovare la capacità di ascolto e interpretare i bisogni dei cittadini – continua Fossi – per ridare spazio alla Politica, partecipata e aperta a tutte le forze civiche, capace di dare una risposta alternativa a quella demagogia populista fondata sulla paura e incapace di dare visioni ampie del futuro”.

Primo appuntamento l’11 ottobre

Per questo giovedì 11 ottobre prende avvio un percorso per la costituzione di un Laboratorio politico permanente per il centrosinistra campigiano, un tavolo aperto a tutte le forze democratiche e progressiste, uno spazio per favorire un campo di confronto nel centrosinistra.

Leggi anche:  Consiglio sullo Sprar, la maggioranza "Campi città accogliente"

Sarà un laboratorio sperimentale, inclusivo e innovativo, precursore di quanto dovrebbe avvenire anche a livello di politiche nazionali, dove possano trovare spazio e pari dignità i giovani e i meno giovani appassionati di politica e di impegno civile, per generare un percorso partecipato e una piattaforma condivisa.

Il primo appuntamento è per giovedì 11 ottobre, alle 18, al Circolo Arci Dino Manetti in via Baracca a Campi Bisenzio. Alle 20 verrà organizzata una cena col seguente menù: bis di primi (penne alla pecora e penne alla carrettiera), arista e fagioli all’uccelletto, cantuccini e vin santo. Il prezzo della cena è di 15  euro. Per prenotazioni 3401005167.