Caro mensa e giornata della protezione civile a Campi: approvate durante l’ultimo Consiglio comunale le due mozioni presentate da Forza Italia.

“Pienamente soddisfatti. Forza Italia si conferma al servizio della gente capace di portare in Consiglio comunale, con competenza,  le istanze dei campigiani”.

Si esprime così Paolo Gandola, capogruppo di Forza Italia, nel commentare, non trattenendo la soddisfazione,  l’approvazione all’unanimità, nel corso dell’ultimo consiglio comunale, della Mozione relativa alla revisione delle fasce isee per combattere il caro mensa a scuola e per introdurre la giornata della protezione civile.

“Con la prima mozione – racconta Gandola – elaborata grazie al prezioso contributo di Michela Barsottini, responsabile comunale di Azzurro Donna, chiedevamo una puntuale revisione delle  agevolazioni tariffarie per il servizio della mensa scolastica e l’introduzione di tariffe graduate sulla base del valore Isee per la tariffa del servizio di trasporto scolastico con lo scuolabus. Fino ad oggi, ricorda Barsottini,  le tariffe e le agevolazioni per il servizio mensa  erano quelle stabilite con deliberazione della Giunta Comunale dell’8 luglio 2014 che prevedeva solo cinque diverse fasce di valore Isee. Ciò comportava per le famiglie con  un reddito isee di poco superiore ai 10.000 euro di dover  pagare il pranzo 4,20 euro come le famiglie che avevano  un reddito pari a 30.000 euro annui”.

La Mozione di Forza Italia, approvata all’unanimità, con l’accoglimento di alcuni emendamenti della maggioranza,  impegna dunque l’amministrazione comunale a procedere ad una modifica delle agevolazioni tariffarie per il servizio mensa  implementando una maggiore progressività e introducendo nuove fasce Isee.

“Invero si impegna la Giunta a modificare il contributo annuale scolastico per il servizio di scuolabus prevedendo che la tariffa non sia più unica ma graduata sulla base del valore Isee del nucleo familiare del bambino iscritto al servizio.

Approvata, altresì, anche la Mozione di Forza Italia con la quale si chiedeva di istituire,  anche a Campi, la giornata annuale della Protezione Civile che preveda l’allestimento di stand informativi per far conoscere la stupenda attività portata avanti dai tanti volontari che svolgono attività di protezione civile, nonché lo svolgimento di  simulazioni ed esercitazioni specifiche.

La festa pertanto, come previsto dall’atto del capogruppo Gandola, si terrà, a partire dal prossimo anno,  nel mese di novembre così da poter consentire, a tutti gli effetti, anche una doverosa commemorazione dell’alluvione del 1991 che colpì la città di Campi e che ha lasciato tracce indelebili nell’animo e nella mente dei campigiani.

Siamo pienamente soddisfatti per l’approvazione dei due atti e ringraziamo la maggioranza per  aver accolto le nostre richieste di assoluto buon senso, commenta Gandola. Finalmente, con la festa della protezione civile, sarà possibile onorare quel serbatoio di umanità, generosità e impegno che seppe mettersi in moto nei giorni dell’alluvione e quanti, ancora oggi, nelle diverse associazioni di volontariato svolgono con abnegazione la propria missione. Sarà poi finalmente possibile,  evitare il caro mensa e venire  incontro alle richieste avanzate da tante famiglie che in tutti questi anni hanno sempre reputato  gravemente oneroso il costo del pasto per la mensa tenuto conto delle tariffe, di gran lunga più contenute, vigenti  a Firenze e negli altri Comuni della Piana fiorentina – continua Gandola –  Forza Italia conferma dunque  di essere al servizio della gente e di svolgere il proprio compito amministrativo con serietà e competenza, con pieno spirito di servizio e propositivo verso la nostra comunità”.

Potrebbe interessarti anche:
Caro mensa: Gandola e Barsottini chiedono di rivedere le agevolazioni
Mensa, pane senza glutine preparato al centro cottura di Lastra a Signa