La giunta del sindaco Calamai è giovane e nel segno della continuità.  Quattro uomini e due donne, per la maggior parte sotto i quarant’anni. Tutti, a vario titolo, hanno fatto parte dell’amministrazione Lorenzini.

Ecco la nuova Giunta

Il sindaco del Comune di Montemurlo, Simone Calamai, questa mattina in municipio ha presentato la sua giunta. Una squadra composta da quattro uomini e due donne, che nasce sotto il segno della continuità con il lavoro portato avanti dalla precedente amministrazione Lorenzini. I nuovi assessori hanno alle spalle, infatti, un’importante esperienza amministrativa, avendo ricoperto vari ruoli amministrativi nello scorso mandato. Inoltre i tre quarti degli assessori, sindaco compreso, hanno meno di quarant’anni.

«Oggi per me è un giorno molto importante perché finalmente presento la giunta che mi accompagnerà nell’amministrazione di Montemurlo per i prossimi cinque anni.- sottolinea con soddisfazione il sindaco Calamai – Si tratta di una squadra giovane e dinamica, che coniuga continuità e rinnovamento. Una giunta che si avvale dell’esperienza e della competenza di persone, che già hanno lavorato e contribuito ai risultati della precedente amministrazione, e che sono mossi da grande entusiasmo e dalla voglia di lavorare per continuare a far crescere Montemurlo».

La squadra

Il sindaco Simone Calamai, 39 anni, mantiene per sé le deleghe agli affari generali, bilancio, personale, urbanistica, lavori pubblici, sviluppo economico, difesa del suolo e patrimonio.

L’ex assessore alla cultura della giunta Lorenzini, Giuseppe Forastiero, 51 anni,agente assicurativo, è riconfermato nella squadra di Calamai e ricoprirà il ruolo di vice sindaco, oltre a mantenere le precedenti deleghe alla cultura, biblioteca, promozione del territorio, turismo, valorizzazione della collina, caccia e pesca alle quali sia aggiungono sviluppo agricolo, mobilità, servizi cimiteriali.

Entra in giunta anche l’ex presidente del consiglio comunale, Antonella Baiano, 39 anni consulente del lavoro, madre di tre bambini, originaria di Oste. Baiano avrà la delega alla pubblica istruzione, politiche dell’infanzia, diritto allo studio, politiche del lavoro, servizi demografici e politiche giovanili.

Tra i nuovi assessori c’è anche Alberto Fanti, 35 anni, residente a Bagnolo, con Lorenzini è stato consigliere comunale nelle file del Pd e presidente della Commissione Politiche Sociali; è operatore museale e accompagnatore turistico presso i Musei della città di Pistoia. Fanti avrà le deleghe al sociale, promozione della salute, politiche i diversamente abili, politiche abitative, Società della Salute e intercultura.

L’altra donna della giunta Calamai è l’ex capogruppo del Pd in consiglio comunale, Valentina Vespi, 37 anni di Montemurlo,dipendente Unicoop Firenze e giornalista pubblicista, madre di due bambini. A Vespi andranno le deleghe alla polizia municipale, legalità, protezione civile, partecipazione, diritti e pari opportunità, politiche della memoria e sport.

Infine, nella giunta Calamai ci sarà Alberto Vignoli, 27 anni di Montemurlo, impiegato in un’azienda che si occupa di ingegneria per la sicurezza, già consigliere comunale, dal 2014 al 2019 ha ricoperto anche il ruolo di consigliere provinciale di Prato. Vignoli avrà le deleghe alle società partecipate, ambiente e decoro, sviluppo sostenibile, cura del verde, tutela degli animali, Suap, edilizia ed innovazione tecnologica.

«Adesso il compito della giunta, insieme al consiglio comunale, sarà quello di lavorare con determinazione, umiltà e impegno per concretizzare il programma di mandato, che ha ricevuto la fiducia dei montemurlesi alle scorse elezioni amministrative» aggiunge il sindaco Calamai cherivolge un ringraziamento alla squadra con la quale ha lavorato fino alla fine di maggio scorso:« Ritengo doveroso ringraziare tutti gli assessori della precedente giunta ed in primis il sindaco Lorenzini, che, insieme a me, nello scorso mandato amministrativo, hanno fatto un grande lavoro per lo sviluppo di Montemurlo, agendo sempre con serietà, competenza e correttezza».

Le prime azioni in programma

Tra le priorità della nuova giunta c’è la prosecuzione dei lavori del nuovo centro cittadino di Montemurlo, intervento che da crono-programma dovrà essere concluso entro il 2021. Tra una decina di giorni, inoltre, partiranno anche i lavori per la costruzione del nuovo asilo nido in località Morecci, intervento sempre inserito nel PIU M+M del centro cittadino. Attenzione massima anche sulla frazione di Oste, dove l’amministrazione Calamai punta a dare un nuovo centro alla frazione attraverso la sostituzione dell’ex fabbrica Rossa con edifici residenziali e strutture con importanti funzioni socio-culturali. Sul fronte della scuola l’amministrazione continuerà per garantire sicurezza, decoro e spazi adeguati per accogliere tutti gli studenti. Durante l’estate sarà effettuato l’intervento di sistemazione sismica alla scuola primaria di via Micca a Bagnolo. Alla scuola primaria Alberto Manzi in località Morecci, invece, è stata individuata un’ aula da mettere a disposizione della scuola dell’infanzia e quindi durante l’estate saranno effettuati tutti i lavori necessari alla sua sistemazione. Infine, a settembre partirà il nuovo servizio di accompagnamento sui pulmini anche per la scuola primaria.

Leggi anche:  Pagamenti alle imprese, il Comune di Bagno a Ripoli tra i più virtuosi

Cosa cambia in consiglio comunale

Con la nomina degli assessori in consiglio comunale subentrano i primi dei non eletti che sono Federica Palanghi, Vittoria Sarti, Stefano Arcangioli e Amanda Ravagli. Il primo consiglio comunale è stato convocato dal sindaco Calamai per giovedì 13 giugno ore 19 nel parco di Villa Giamari (piazza Don Milani, 1) o, in caso di maltempo, nel vicino auditorium del Centro Giovani. Una scelta che vuole sottolineare l’importanza e valorizzazione che l’amministrazione vuole dare al settore della cultura e dei servizi alla persona, segnare l’inizio di un percorso, ma soprattutto un’opportunità per coinvolgere tutta la cittadinanza che avrà così modo di conoscere direttamente da vicino tutto il nuovo consiglio comunale. «La mia giunta lavorerà con tutto il consiglio comunale nell’interesse dei cittadini. Inoltre vorrei ribadire che le decisioni politiche strategiche saranno prese come maggioranza di coalizione (composta da Pd, Sinistra per Montemurlo, lista civica Amare Montemurlo n.d.r.) in base al progetto di mandato di coalizione», conclude il sindaco Calamai.

PER LEGGERE LE ALTRE NOTIZIE SU MONTEMURLO CLICCAQUI