I simboli delle quattro liste (Pd, Progressisti per Signa, Fare insieme e Noi siamo Signa) uno accanto all’altro con sopra la scritta Giampiero Fossi sindaco. Semplice ed efficace la “coreografia” scelta da Giampiero Fossi, candidato sindaco per il centro-sinistra in occasione del “lancio” ufficiale della campagna elettorale all’hotel Europa di fronte a oltre duecento persone.

Al via la campagna elettorale di Fossi

Accanto a lui tanti protagonisti nel viaggio che lo ha portato fino a oggi e che proseguirà fino al 26 maggio: il sindaco Alberto Cristianini, il segretario del Pd signese Gabriele Scalini, il capo gruppo del Pd Andrea Di Natale, il presidente del Consiglio regionale Eugenio Giani, l’assessore alla mobilità di Palazzo Vecchio, il signese Stefano Giorgetti, e il segretario meteropolitano del Pd Marco Recati.

Venticinque i minuti dell’intervento di Fossi, dieci in apertura, quindici in chiusura di serata. Con tanti messaggi, per i suoi sostenitori ma anche per le altre liste:

“Non li voglio chiamare avversari, massimo rispetto per tutti ma noi siamo davvero Signa e non dobbiamo avere paura di nessuno. Oggi – ha aggiunto – inizia un percorso, frutto di una scelta di vita, una scelta importante. Con un concetto fondamentale che mi piace sottolineare: io a Signa ci tengo tantissimo, proprio perchè la politica è passione e non la somma di giochi e giochini. E io mi impegnerò per mettere in pratica tutta la mia passione, per far sì che i progetti avviati in questa legislatura possano concludersi, per fare che nei prossimi anni Signa sia veramente un paese da sentire come “nostro”, dove ci sono arte, cultura e bellezza”.

“Quello che parte oggi – ha detto il segretario Scalini – è un percorso che parte dal Pd ma che per essere essere realmente efficace deve andare anche “oltre” il Pd, coinvolgendo più persone possibile e trovando semmpre qualcosa che ci accomuna. Per questo è stato deciso di mettere le quattro liste tutte sullo stesso piano, anche nelle dimensioni dei “simboli” che le rappresentano, proprio perchè tutti si devono sentire importanti”.

E in tal senso va anche la presentazione dei vari rappresentanti di lista avvenuta nella stessa occasione: Daniele Donnini (Progressisti per Signa), Patrizia Spinelli e Giusy Tranchina (Fare insieme), Serena Nesti ed Elisa Binella (Noi siamo Signa). Ma anche del programma:

“Non è un caso – ha aggiunto Fossi – che ancora non ci sia un vero e proprio programma elettorale, che per essere tale, per diventare fattibile, deve essere scritto da tutti insieme a tutti”.

Infatti il prossimo appuntamento in programma, quello del 20 marzo alle 21.15 presso il circolo Colli Alti, verterà proprio su questo, con una serie di tavoli tematici (dal lavoro al sociale, passando per sicurezza, ambiente, mobilità, famiglie e bambini), permetterà di proseguire il percorso avviato.