Sarà implementato il sistema di videosorveglianza già presenze in alcune zone del territorio comunale inserendo ulteriori apparecchiature sempre nel capoluogo, a Ginestra, a Malmantile, Ponte a Signa e Porto di Mezzo.

Durante l’ultima giunta è stata infatti approvata la delibera di affidamento in gestione del servizio a Consiag Servizi comuni per i prossimi 5 anni, insieme ad un progetto di sviluppo e miglioramento del sistema che riguarderà aree strategiche di ingresso e uscita dalla città e alcuni punti e snodi di traffico importanti nelle frazioni.
Ricordiamo che grazie ad una programmazione già avviata nel 2016 l’amministrazione comunale ha dotato il territorio di un sistema di videosorveglianza digitale soprattutto nelle vie principali di accesso alla città di cui il controllo diretto delle immagini è affidato alla Polizia municipale.

Il nuovo progetto prevede l’implementazione di quindici postazioni di ripresa con 24 telecamere in aggiunta al sistema esistente per un costo annuo di affidamento in gestione di 35.000 euro per un totale di 175.000 euro per i prossimi 5 anni. Il posizionamento delle nuove apparecchiature inizierà entro la fine di marzo. In particolare le zone dove saranno installate le nuove telecamere sono: in due punti di via di Stagno (uno all’intersezione con via Livornese) per monitorare le vetture in entrata e uscita in entrambe le corsie di marcia, in via Livornese all’intersezione con via Lungo Vingone, in via Gramsci e rotatoria via Santa Maria a Castagnolo, in via Fermi e via Leonardo Da Vinci, rotatoria via Turati- via della Resistenza. Una nuova telecamera sarà installata anche via di Sotto all’intersezione con via del Prato, in via di Rimaggio all’intersezione con via Santa Lucia e in via Puccini all’intersezione con via XXV Aprile. Nuove telecamere saranno posizionate sul Ponte a Signa all’intersezione con via Livornese, in piazza Andrei, a Porto di Mezzo, alle Quattro Strade, a Malmantile in piazza Piave e a Ginestra sulla via Chiantigiana.

“Con questo intervento – ha commentato la sindaca Angela Bagni– andiamo a potenziare il sistema di videosorveglianza del territorio con telecamere che utilizzano le più moderne tecnologie e soluzioni presenti ad oggi in questo settore che andranno a monitorare i veicoli in uscita e di entrata del Comune. Alcune strumentazioni sono idonee per la lettura delle targhe e altre mirate soprattutto alla sicurezza stradale e alla tutela del patrimonio pubblico. L’augurio è che su questo tema sia possibile in futuro fare rete e creare un sistema sinergico anche con gli altri comuni a noi attigui, anche tenendo conto del protocollo della Prefettura firmato recentemente sull’argomento sicurezza”.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: Un convegno sul futuro dell’Antico Spedale di Sant’Antonio