Avrebbe dovuto tenersi ieri, lunedì 17 giugno,  la seduta di insediamento del Consiglio comunale di Firenze.

Preso atto dell’eccezionalità ed imprevedibilità della prevista concomitanza della seduta del primo Consiglio comunale con la presenza nel Salone dei Cinquecento della camera ardente dello scomparso Maestro Franco Zeffirelli, per ragioni di opportunità legate alla rilevanza internazionale della cerimonia ed alla prevedibile forte affluenza, anche di personalità, e ai connessi problemi di sicurezza e logistica, si è ritenuto dare luogo all’insediamento del nuovo Consiglio comunale venerdì 21 giugno alle 14.

L’insediamento del Consiglio

La seduta, presieduta dalla “consigliera anziana” Letizia Perini, sarà aperta dal giuramento del sindaco Dario Nardella, si proseguirà con la convalida degli eletti, l’elezione del presidente del Consiglio comunale e la successiva elezione dei due vice presidenti del Consiglio comunale.

Si proseguirà con la comunicazione del sindaco in ordine alla composizione della Giunta e delle relative deleghe. Infine l’elezione della Commissione elettorale.

La composizione

Il nuovo Consiglio comunale sarà così composto: per la maggioranza il sindaco Dario Nardella, il gruppo Pd formato da 19 consiglieri (Benedetta Albanese, Nicola Armentano, Donata Bianchi, Leonardo Calistri, Enrico Conti, Massimo Fratini, Fabio Giorgetti, Maria Federica Giuliani, Alessandra Innocenti, Luca Milani, Renzo Pampaloni, Letizia Perini, Massimiliano Piccioli, Laura Sparavigna. A seguito della nomina ad assessore di Cecilia Del Re, Sara Funaro, Andrea Vannucci, Federico Gianassi, Cosimo Guccione entrano a far parte del gruppo Patrizia Bonanni, Francesca Calì, Barbara Felleca, Mirco Rufilli, Stefano Di Puccio) e il gruppo Lista Nardella formato da tre consiglieri (Mimma Dardano, seguito della nomina ad assessori di Alessandro Martini e Alessia Bettini entrano a far parte del gruppo Marco del Panta Ridolfi e Maria Grazia Monti; per la minoranza i candidati a sindaco Ubaldo Bocci, Antonella Moro Bundu, Roberto De Blasi, poi il gruppo della Lega formato da sei consiglieri (Andrea Asciuti, Federico Bussolin, Emanuele Cocollini, Michela Monaco, Antonio Montelatici, Luca Tani), il gruppo Forza Italia formato da due consiglieri (Jacopo Cellai, Mario Razzanelli) un consigliere per il gruppo Fratelli d’Italia (Alessandro Emanuele Draghi), uno per Firenze Città Aperta (Dmitrij Gabriellovic Palagi) e uno per il Movimento 5 Stelle (Lorenzo Masi).