Questo pomeriggio si è tenuta in piazza Dante a Campi Bisenzio la manifestazione per dire basta ai nomadi promossa da Forza Italia, Lega e Fratelli d’Italia. Una manifestazione con cui i promotori hanno voluto protestare “contro l’immobilismo della Giunta davanti all’invasione di nomadi in via Einstein, piazza Nazioni uniti ed il parcheggio dell’Uci cinema”.

“Soni mesi che va avanti questa piaga, adesso l’assessore  Nucciotti presenti le sue dimissioni”

è questa la richiesta di  Paolo Gandola, capogruppo di Forza Italia, Vanessa Fischi, segretaria comunale della Lega, Filippo la Grassa, coordinatore Lega della Piana e Alessandro Ciaccheri, coordinatore comunale di Fratelli d’Italia Campi.

“Che fine ha fatto il daspo urbano? Perché ancora oggi non è stato adotto il regolamento istitutivo? Dove sono le sbarre limitatrice in altezza, già promesse decine di volte?

Dal Luglio scorso  Campi Bisenzio è presa d’assalto da carovane di nomadi che deturpano le nostre strade e le nostre aree verdi, ma la Giunta Fossi  dorme profondamente, dimostrando la mancanza di volontà, o forse la sua totale incapacità, nel risolvere definitivamente il problema. “Siamo scesi in piazza insieme ai nostri cittadini – aggiungono i rappresentanti di centrodestra per chiedere l’intervento di tutte le autorità preposte, il Prefetto, le forze dell’ordine, la polizia municipale e l’Asl perché siano definitivamente sgomberati i tanti, troppi accampamenti  oggi presenti e sia garantito, sicurezza e  decoro. Il Comune di Campi deve applicare immediatamente il Daspo urbano per impedire ai nomadi di trasformare la nostra città in un grande campo rom. La pazienza dei cittadini si è completamente esaurita, e questa manifestazione è solo l’inizio. Adesso l’assessore Nucciotti abbia un sussulto e si dimetta visto che ha dimostrato di non essere in grado di assumere provvedimenti drastici contro questo quotidiano degrado.

Tra campi e microinsediamenti, carovane e occupazioni, i rom si sentono evidentemente protetti dal Comune di Campi che è campione di immobilismo. Occorre tolleranza zero,  incominciando veramente a controllare i documenti, sequestrare mezzi, verificare e denunciare chi non fa andare a scuola i bambini, sgomberare chi occupa abusivamente, allontanare le carovane nelle strade, hanno concluso oggi pomeriggio i tanti rappresentanti di centrodestra che si sino alternati al microfono durante la lunga maratona oratoria”.