Il deputo attacca il governo sulla manovra

Manovra, Toccafondi: “Tolti 20 milioni al volontariato toscano”

Il deputato fiorentino: Il Governo raddoppia le tasse a chi si occupa di chi ha bisogno

“Questo Governo deve solo vergognarsi perché per ottenere un incasso irrisorio rispetto ai miliardi della manovra, ha deciso di mettere in ginocchio tutto il mondo del volontariato e del No Profit. Siamo al paradosso che si puniscono misericordie, centro per anziani, parrocchie, scuole, mense della Caritas” così il deputato fiorentino Gabriele Toccafondi commenta la scelta della maggioranza Giallo-Verde di aumentare le tasse al No Profit.

“Il governo vuole prendere da queste realtà 158 milioni in più ogni anno che utilizzerà per il reddito di cittadinanza e quota 100- spiega Toccafondi -. Stiamo arrivando al paradosso di tassare chi oggi quotidianamente aiuta i più deboli per finanziare chi starà a casa ad aspettare fino a tre proposte di lavoro e chi andrà in pensione prima, ma tagliando parte della pensione”.

“L’aliquota Ires – precisa il deputato fiorentino – non sarà più del 12% ma sale al 24% per gli enti non commerciali. Enti che cioè non hanno finalità né commerciali né di lucro. Di Maio ne va fiero, la Lega sta zitta, io inorridisco”.

“In Toscana – calcola Toccafondi – si tratta di circa 20 milioni in più l’anno a carico delle Misericordie, dei volontari che aiutano i senzatetto o che spengono gli incendi, della galassia della protezione civile, delle parrocchie e degli oratori, dei centri per anziani, di chi aiuta persone con disabilità, di tutti coloro che si occupano di recuperare i giovani e giovanissimi dall’uso di droga, alcool, gioco d’azzardo. Di chi recupera generi alimentari e li distribuisce alle mense dei bisognosi per non parlare delle stesse mense o centri della Caritas”

“Molte di queste realtà, saranno costrette a chiudere perché già adesso sono sostenuti da donazioni di volontari, da raccolte fondi, da confessioni religiose, dal 5 per mille. Sostegno che basta appena alla loro sopravvivenza. Raddoppiargli le tasse significa volerle soffocare”

Chi governa si dovrebbe vergognare e soprattutto dovrebbe trovare subito rimedio” conclude Toccafondi.