Pd Poggibonsi su programma Bussagli: una Valdelsa unica in cui fondere temi come Industria/Impresa 4.0, l’opportunità della formazione e delle infrastrutture, la pianificazione integrata e la qualità del lavoro. Sono queste alcune delle proposte del Partito Democratico sul tema dello sviluppo e del lavoro, azioni del programma elettorale del candidato sindaco David Bussagli.

Pd Poggibonsi su programma Bussagli: contesto economico

I dati del 2018 rilasciati dalla Camera di Commercio di Arezzo e Siena attestano a ben 8.077 le imprese presenti in Valdelsa. Un contesto economico dinamico, con forte vocazione all’internazionalizzazione, in particolare nel settore manifatturiero, che fa emergere un’area industriale plurispecializzata –  afferma Maurizio Pelosi, segretario del Pd di Poggibonsi – Altrettanto significativi e determinanti per la nostra economia sono i settori del commercio con 1.645 aziende, delle costruzioni (1.316), dell’agricoltura (1.042), di alloggio e ristorazione (717)”. “I due ingredienti chiave dello sviluppo – dice Pelosi – dovranno essere il capitale umano territoriale inteso come un sistema imprenditoriale vivace e una forza lavoro con elevate competenze e il sistema di relazioni/dotazioni infrastrutturali e immateriali che necessita oggi di un nuovo impulso”.

Industria e spazi pubblici

Servirà un’attenzione particolare alla qualità delle aree industriali, prendendoci cura in primo luogo, delle infrastrutture a partire dagli spazi pubblici, dalle prime vie di accesso della città, coinvolgendo anche le aziende vicine nel mantenere e monitorare le aree comuni. Le aree industriali, proprio perché sono le aree del lavoro, dovranno essere belle”. “Oltre – prosegue il segretario – a creare un primo grande centro industriale basato sulla strategia dell’economia circolare per una città sostenibile a zero impatto ambientale, sarà mantenuta tutta la dovuta attenzione su percorsi incanalati verso positiva risoluzione come quello che riguarda Drove e sulle sviluppo delle infrastrutture viarie”.

Leggi anche:  Protesta della Lega in Regione: la maglietta sbagliata tocca alla consigliera pistoiese

Innovazione tecnologica e infrastrutturale

Dovremo inoltre proseguire – continua – il percorso di innovazione tecnologica e infrastrutturale con l’estensione della fibra ottica anche alle aree industriali per consentire alle imprese di mantenere alta la propria competitività e trarre tutti i vantaggi possibili da un accesso a Internet con banda ultra-larga. Continuare ad attrarre risorse e ad investire sarà prioritario – prosegue Pelosi – Il Governo centrale deve fare la propria parte consentendo lo scorrimento delle graduatorie e l’assegnazione delle risorse già stanziate per investimenti pubblici. Avere certezze sui tempi di effettiva disponibilità di questi fondi potrebbe dare un ulteriore slancio all’economia locale, alle imprese e ai lavoratori, con ricadute positive anche in termini sociali e culturali vista la centralità dell’edilizia scolastica nei  bandi in questione”.

LEGGI ANCHE: ADOLESCENTI ED ERA DIGITALE: SE NE PARLA AL RONCALLI

LEGGI ANCHE: CONFRONTO ELETTORALE ALL’EX MEUCCI DI VERNIO