Sì-Toscana a Sinistra chiede un aumento delle risorse per i disabili tramite il progetto Vita Indipendente e un’estensione della platea degli aventi diritto. La proposta di risoluzione prevede un emendamento alla variazione di bilancio pari a un incremento di altri 2 milioni di euro l’anno per tre anni, rispetto ai 6 milioni attualmente stanziati per il triennio 2019-2010.

Più risorse per i disabili

“Queste risorse, se si vuole, ci sono”,

Commenta il consigliere di Sì, Paolo Sarti, che ha firmato la proposta assieme al capogruppo di Sì, Tommaso Fattori e a Monica Pecori (Toscana per Tutti).

“Abbiamo verificato che nella spesa sanitaria indistinta ci sono ancora 7  milioni di euro a disposizione delle Asl. Con tali risorse si potrebbe ampliare la platea degli aventi diritto e garantire un maggior accesso a quegli interventi personalizzati e finalizzati alle necessità individuali che consentono alla persona con disabilità di condurre una vita in condizioni di autonomia”.

Vita Indipendente è il progetto regionale nato per garantire a persone con disabilità grave la possibilità di vivere in casa propria, senza dover ricorrere alle strutture protette e di avere condizioni di vita con importanti margini di autonomia.

Leggi anche:  PD Poggibonsi: ecco i candidati

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: Vertenza Cavalli: incontro tra Falchi e i lavoratori