A Calenzano,durante l’ultimo consiglio comunale il consigliere della Lega Daniele Baratti ha presentato una interrogazione in merito alle spese legali sostenute dalla pubblica amministrazione durante l’ultima legislatura.

Spese legali alte

Intervento del consigliere della Lega Baratti a Calenzano sulle spese legali sostenute dall’Amministrazione di Calenzano.

“Le spese risultanti sono pari a circa 378mila euro. Una somma elevata se si considerano le pratiche in corso di causa. A seguito di detta interrogazione si riportano i seguenti dati così come rilasciati in consiglio comunale: al 31 Dicembre 2018 sono stati 53 i procedimenti in giudizio di cui una parte (15) gestiti autonomamente dalle compagnie assicurative con 7 cause definite attraverso transazioni con la controparte ed 8 di cui ancora non si conosce l’esito (ma che vorremmo conoscere). Le altre 38 sono state gestite dal Comune di cui in 5 casi la pubblica amministrazione è risultata soccombente, 5 vittoriosa, 4 dichiarate improcedibili (transazione o cessata materia del contendere), 17 attualmente pendenti e 7 con stato esito non noto (da comprenderne il significato).
Credo sia compito di ogni amministrazione limitare le conflittualità e contenere i costi delle spese legali senza chiaramente fare venire meno gli interessi legittimi del comune.
In una fase storica come quella attuale caratterizzata dalla necessità di un rigido contenimento della spesa pubblica, appare opportuno porre attenzione al contenimento delle spese, soprattutto di quelle per il patrocinio legale. Spendere circa 378 mila euro dal 2014 al 2018 ci pare troppo. E a pagare sono i cittadini .”

NEVICA A CAMPI: IL VIDEO.