La bocciofila “Pietro Vannucci” di via Deledda ha organizzato un torneo di bocce a striscio per non far sentire solo chi non è andato in ferie. Le gare sono andate avanti per quasi un mese e si sono concluse ieri sera, 27 agosto.

Al torneo di bocce

Lo sport può essere davvero il toccasana per combattere la solitudine e rimanere attivi anche quando una buona parte delle persone lascia la città per godersi un periodo di ferie. Nasce con questo scopo il “torneo di bocce d’agosto a coppie”, promosso dalla bocciofila “Pietro Vannucci” di via Deledda a Montemurlo per dare a chi non è potuto partire per un periodo di vacanza un’occasione di socializzazione e divertimento. Le gare hanno preso il via i primi giorni di agosto e sono andate avanti fino a ieri, 27 agosto, con la proclamazione dei vincitori.

I numeri

In tutto sono state 26 le coppie di atleti, formate a sorteggio, che hanno partecipato alle gare, provenienti da tutta la provincia di Prato e da Agliana. Primi classificati sono stati Rodolfo Ruffo della bocciofila Aglianese ed Ezio Lastrucci della bocciofila Vannucci di Montemurlo, che hanno avuto la meglio per un punteggio di 12 a 7 sulla coppia avversaria composta da Augusto Martini di Montemurlo e Rolando Nerozzi di Agliana. I venticinque giorni di gare si sono così conclusi con le premiazioni dei vincitori e con l’immancabile rinfresco per tutti.

Leggi anche:  La Fiorentina vuole tornare al successo al Franchi: occasione per Vlahovic

Bella manifestazione

Una manifestazione sportiva dove le bocce sono state il pretesto per stare insieme, ritrovarsi e mettere da parte la solitudine. Anche l’assessore allo sport, Valentina Vespi si è voluta congratulare con gli organizzatori:

«Complimenti alla bocciofila “Pietro Vannucci” per aver promosso questa bella iniziativa che ha saputo offrire un’occasione preziosa di incontro per chi trascorre a casa il mese d’agosto. Un’altra conferma della valenza sociale che le bocciofile hanno sul nostro territorio».

LEGGI ANCHE

EDILIZIA, LO SFOGO DELL’IMPRENDITORE: “IL COMUNE DEVE PAGARE”