Bene l’intervento a Fabio Aru. Operazione conclusa con successo al Santo Stefano di Prato dal dottor Andrea Gori. La diagnosi una settimana fa da parte dell’angiologo Paolo Raugei.

Fabio Aru: bene l’intervento all’ospedale di Prato

Tutto bene l’intervento chirurgico a Fabio Aru che è stato operato questa mattina presso l’ospedale Santo Stefano di Prato. Il ciclista è stato sottoposto a un intervento chirurgico endovascolare di angioplastica all’arteria iliaca con posizionamento di stent vascolare. L’operazione è stata eseguita dal dottor Andrea Gori,radiologo interventista mentre la diagnosi era stata effettuata il 22 marzo scorso dal dottor Paolo Raugei, angiologo, entrambi medici dell’ospedale di Prato. In fase diagnostica Raugei aveva effettuato il test diagnostico a cui era seguita una angio Tac da parte di Gori. I due esami hanno portato alla scoperta di una”costrizione dell’arteria iliaca della gamba sinistra” del corridore. Tale problema, secondo quanto riportato dallo staff medico del team ciclistico della UAE Emirates per cui corre Aru, “impediva un afflusso sanguigno adeguato durante la produzione del massimo sforzo” tale da causare un calo di potenza durante gli sforzi più intensi.

Biogafia

Fabio Aru, ventinove anni, di San Gavino Monreale, è un ciclista su strada che corre per il team UAE Emirates. E’ professionista dal 2012. In carriera ha vinto laVuelta a España 2015, una tappa al Tour de France, tre tappe al Giro d’Italia e due alla Vuelta a España e il titolo nazionale nel 2017. È il primo sardo ad aver indossato la maglia rosa, la gialla del Tour e la rossa della Vuelta.

Leggi anche:  "Con lo sport nel cuore" tutti a Vaiano per un evento imperdibile

LEGGI ANCHE: ALFONSO FIGINI, L’EX GALEOTTO SCRITTORE