Torna l’appuntamento con il Trofeo Mirko Mori, arrivato alla quinta edizione, che unisce sport e solidarietà. La manifestazione, in programma domenica 24 febbraio in Val di Luce, oltre a promuovere il valore dell’attività sportiva e dello stare insieme, ha come obiettivo il sostegno all’associazione “Auxilia Toscana onlus” che in Congo sta realizzando un ospedale intitolato a Mirko Mori. Il giovane di Reggello, scomparso nel 2014, era un appassionato sciatore: tesserato con il Coverciano & Firenze, ha gareggiato nelle file del Lanciotto Ski Team e lo sci club invita tutti gli associati a partecipare al Trofeo per ricordarlo.

Quinto appuntamento col Trofeo Mirko Mori

L’appuntamento, sulle piste della Val di Luce, è organizzato dallo sci club Lanciottoin collaborazione con Coverciano & Firenze e Tracce Bianche, Uisp Area Neve Firenze e ha il patrocinio del Comitato Appennino Toscano Fisi. La gara di Slalom gigante è aperta a tutte le categorie, maschili e femminili.

Al centro ospedaliero Mirko Morti a Kinshasa in Congo sono nati 200 bambini e sono state seguite oltre cento gravidanze in un paese in cui, secondo l’Organizzazione mondiale della Sanità, si registrano tassi di mortalità materna tra i più alti del mondo. Nel 2018 è stata completata la seconda ala, è stata acquistata un’incubatrice ed è stato scavato un pozzo che, oltre a servire all’ospedale, è a disposizione delle famiglie del quartiere. Sono in corso i lavori per la realizzazione di una sala operatoria, cui andrà il ricavato della manifestazione di domenica, e tra gli obiettivi c’è l’acquisto di un’ambulanza.

Leggi anche:  Ambiente: ecco chi è l'uomo che controlla l'aria che respiriamo

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: A Empoli il casco che salva i capelli dalla chemioterapia